top of page
  • Immagine del redattoreBlitos

IL PREMIO LETTERARIO DI PARI PASSO

Aggiornamento: 26 mar

ANNUNCIA I VINCITORI DELLA 2ª EDIZIONE

La premiazione avrà luogo il 27 aprile ore 15.00

durante il Festival Lucca Città di Carta presso il Real Collegio

in sala Pirandello (anche sala del capitolo)  

La madrina della premiazione sarà l’attrice Cecilia Dazzi



Il premio letterario Di Pari Passo - La cultura dell'uguaglianza di genere inizia da una corretta narrazione - è stato promosso dall’associazione Blitos con il patrocinio del Festival Lucca Città di Carta. La finalità del premio letterario Di Pari Passo è quella di diffondere storie che siano di denuncia della discriminazione tra uomo e donna, oppure storie esemplari che siano di ispirazione o che inducano alla riflessione.

 

 

La 2ª edizione del premio ha registrato subito un grande successo di partecipazione da parte di Editori e Autori.  Le opere sono state valutate da una giuria di esperti con molti professionisti del mondo dell’editoria, del cinema, e della televisione  –  tra cui citiamo Andrea Corona, Claudio Norza, Veronica Vetrulli, Alessandro Baradel, Svevo Ruggeri, Elena Cartotto, Maria Grazia Russo  –  e di altre discipline come avvocatura, filosofia, divulgazione culturale – tra cui citiamo Stefania Di Clemente, Stefania Lombardi, Romina Lombardi.

 

 

I vincitori per le 3 sezioni sono

 

Romanzi inediti

Le donne di Maddalena – autrice Giuseppina Mormandi

 

Romanzi editi

La diciottesima – autori Nicoletta Riato e Andrea Delia – edizioni CTL

 

Racconti inediti sulla parità di genere

La capsula del tempo di Micol Fusca

Archimede di Riccardo Mangiacapra

Una donna competente di Francesca Turchet

Come magneti dello stesso segno di Lucia De Bortoli

Scintille  di Maria Mastrogiovanni

Il patriarca di Alessandro Malerba

 

 

 

La premiazione avverrà durante il convegno




 

Promotore del convegno è l’associazione BLITOS in collaborazione con il Festival Lucca Città di Carta e l’Accademia del Cinema di Lucca.

 

All’interno del convegno si parlerà della centralità della donna nel cinema e nella fiction dal dopoguerra ad oggi con gli interventi di Veronica Vetrulli Capo Progetto di Play Books e Docente di Cinema Studies presso l’Università Unicusano – Claudio Norza regista italiano.

Parteciperanno al convegno anche gli studenti dell’Accademia del cinema di Lucca con i loro cortometraggi sul tema della parità.

 

Madrina della premiazione sarà l’attrice italiana Cecilia Dazzi, vincitrice del David di Donatello per la migliore attrice non protagonista per Matrimoni (1999).


 

Cecilia Dazzi inizia a recitare a quattordici anni nella miniserie televisiva Ophira. Il debutto vero e proprio è nel 1987 in La famiglia di Ettore Scola, ricoprendo il ruolo da giovane del personaggio interpretato da Stefania Sandrelli: durante le riprese del film incontra Ricky Tognazzi, che la dirige poi in Fernanda (1987), uno dei sei episodi della serie televisiva Piazza Navona.

Raggiunge la notorietà in Italia con le prime due stagioni della serie I ragazzi del muretto, in cui ricopre il ruolo dell'adolescente Debora Sacchetti.  Successivamente impegnata con Miracolo italiano (1994) di Enrico Oldoini, che la richiamerà due anni più tardi per la fiction Dio vede e provvede; sempre nel 1994 recita nella sua prima produzione internazionale per il ciclo per la televisione Storie della Bibbia: è Bilhah in Giacobbe di Peter Hall.

Ha recitato nei film La famiglia, Matrimoni, Caruso, zero in condotta, Emma sono io, Wimbledon, Il caimano e Il rito, nelle serie televisive I ragazzi del muretto, La squadra e Amiche mie e in diversi cortometraggi.


 

 

 

 

È possibile rimanere aggiornati sul premio letterario seguendo questo link www.blitos.it/premioletterariodiparipasso - per altre informazioni scrivere a info@blitos.it 

218 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page