• Andretta Baldanza

ON LINE IL NUOVO LAVORO DI SILVESTRA SORBERA

Ci ha abituati a storie di delitti siciliani delle quali il maestro Camilleri andrebbe fiero, ma per Blitos Silvestra Sorbera pubblica una raccolta di racconti ispirati a fatti realmente accaduti in omaggio alle donne forti che hanno fatto la storia, quella piccola e quotidiana, del nostro Paese.


RINASCITA - storie di donne

Titolo: Rinascita: Storia di Donne

Autore: Silvestra Sorbera

Editor: Andretta Baldanza

Genere: Narrativa contemporanea

Collana: I riflessi dell’anima

Numero pagine: 190

Prezzo ebook: 2,90€

Prezzo cartaceo: 9,90€

Disponibile in preorder su Amazon qui


QUARTA DI COPERTINA

Quattro storie, quattro donne forti che vivono in epoche diverse e combattono, ciascuna a suomodo, per essere libere. Da Rosa che negli anni '40 viene distrutta da un sistema di regole e tradizioni che non le permettono di vivere la propria vita, fino a Piera, che negli anni '70 vive in maniera anticonvenzionale pagandone le conseguenze sulla sua pelle. Tra le due, Mita e Sicilia, che invece hanno vinto la propria battaglia contro le convenzioni che le avrebbero volute sottomesse, conducendo infine l'esistenza avevano desiderato. Uno spaccato della vita dell'Italia e della Sicilia in un periodo storico sicuramente difficile durante il quale le quattro protagoniste incarnano i desideri e la lotta di tutte le donne per il diritto all'autodeterminazione.



PERCHÈ DOVREMMO LEGGERE QUESTO LIBRO

Il punto di forza di questi racconti è sicuramente legato all'emotività

che le storie scatenano in chi le legge. Narrate prevalentemente in prima persona dalle

protagoniste stesse, consentono al lettore un'esperienza immersiva che gli dà la sensazione di essere seduto accanto a suor Rosa, o sul divano insieme alla figlia di Sicilia, ascoltando la

narrazione dalla viva voce delle persone coinvolte. Il fatto poi che si tratti di racconti tratti da

fatti realmente accaduti li rende ancora più potenti e immediati.


Il tema attorno al quale tutto si svolge è quello della libertà. Autodeterminazione, lo chiameremmo oggi, ma ai tempi di Rosa, Mita, Sicilia e Piera sitrattava solo di sentirsi libere dai vincoli imposti da una società che stentava a riconoscere il valore delle donne, relegandole a ruoli predefiniti che potevano essere scardinati solo con una fatica e un dolore che non tutte le donne erano pronte a vivere. Alcune delle protagoniste hanno vinto altre hanno perso la propria battaglia, ma tutte indistintamente hanno condotto vite difficili, sempre lottando e dimostrando una grande forza d'animo nel perseguire i propri obiettivi anche quando, come nel caso di Rosa, quasi non ne avevano consapevolezza.


DUE PAROLE SULL'AUTORE

Classe 1983, Silvestra Sorbera è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Per la serie Il commissario Livia ha pubblicato La prima indagine, I fiori rubati, Castelli di sabbia e Le quattro stagioni del Commissario Livia. I romanzi della serie sono stati oggetto di studio sulle nuove scrittrici italiane, sui personaggi femminili e le donne poliziotto scritte da penne rosa. La serie è stata oggetto di studio all’interno del congresso Scrittrici italiane inedite nella querella femminile.

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo tre favole per bambini che hanno per protagonista il figlio Simone, due saggi letterari e alcuni racconti e romanzi rosa.





7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti